ILE DE S’ESPALMADOR

C’è una zona di Formentera che merita un discorso a parte. Ci riferiamo alla fascia settentrionale, che comprende Es Trucadors, la lingua di sabbia che collega Formentera a S’Espalmador, l’isolotto minuscolo.

Difficile da credere, ma lì l’acqua è ancora più bella, la sabbia è ancora più bianca e in certi punti prende la tonalità rosa.

S’Espalmador è conosciuta per le proprietà benefiche dei suoi fanghi: sono vere e proprie pozze di argilla scura, nascoste dietro le dune di sabbia, raggiungibili tramite la classica passerella di legno. Conviene indossare le ciabatte perché il percorso scotta tantissimo e, se come noi sarete scalzi dovrete preparavi alla corsa…

COME RAGGIUNGERE S’ESPALMADOR?

Sulla spiaggia di Ses Illetes c’è un punto nautico, dal quale ogni ora partono piccoli catamarani in direzione S’Espalmador. Volendo si può partire anche dal porto La Savina. Durante il tragitto si fa un vero e proprio slalom, tra la miriade di yacht, attraccati in quelle meravigliose acque azzurre. Per il ritorno, solitamente, ci si accorda con il ragazzo sull’orario e lui puntualissimo tornerà a prendervi dal punto in cui eravate scesi. Il prezzo a/r è di circa 20 euro a persona.

Altrimenti, soluzione consigliatissima e gratuita, si percorre a piedi tutto Es Trucadors, fino in punta, e da lì si raggiunge l’isolotto a piedi via mare. Questo è fattibile solo quando c’è la bassa marea, durante la quale l’acqua arriva comunque a metà busto. La camminata dura circa 40 minuti ed è ovviamente sotto il sole, ma ne vale davvero la pena. Lungo il cammino si ha il mare da entrambi i lati e di tanto in tanto si scorge qualche spiaggetta isolata dove crogiolarsi indisturbati. Prestate attenzione alle sculture Hippie, fatte di sassi impilati uno sopra l’altro e mi raccomando non distruggetele, sono una particolarità dell’isola. Consiglio di indossare le ciabatte, perché in alcuni tratti si cammina sulla roccia. Se si decide di fare quest’escursione, non dimenticate di portare con voi una buona scorta d’acqua ed eventuale pranzo al sacco, a S’Espalmador non c’è niente, nemmeno un chiringuito dove poter fare una “siesta” con bibite ghiacciate. L’unica struttura presente è l’abitazione imponente del guardiano dell’isola, che da fuori sembra un vero castello.

Ah dimenticavo, come raggiungere Es Trucadors? a piedi, direttamente dalla spiaggia di Ses Illetes.

 

Lascia un commento