IN ESCURSIONE CON ALFA & GIACOMO (NOSY BE)

Non smetteremo mai di ripeterlo, senza di loro Nosy Be non l’avremmo mai apprezzata così tanto, forse non l’avremmo capita così a fondo e il nostro viaggio non sarebbe stato così ricco di cultura ed emozioni.

Alfa e Giacomo sono state le nostre guide turistiche, due persone affidabilissime, contattate direttamente dall’Italia tramite i social network e successivamente incontrati all’aeroporto il giorno dell’arrivo. Gli abbiamo dato fiducia da subito, non abbiamo mai dubitato neanche per un secondo sulla loro preparazione e ci siamo affidati ai loro preziosi consigli. Abbiamo fatto tutte le escursioni con loro: visita alle isole vicine in barca e snorkeling con le tartarughe giganti, giornata nella foresta di Lockobe per vedere da vicino gli animali e le piante endemiche, esperienza di navigazione sulla piroga, visita al mercato locale di Hell Ville, tramonto sul Mont Passot e visita ai luoghi di culto. In conclusione cinque giornate, comprensive del pranzo, ad un prezzo accessibilissimo: 200 euro a testa.

Che dire, attentissimi alle esigenze dei loro ospiti e sempre pronti a rispondere ad ogni curiosità. Ricordo quando abbiamo scoperto il Jack fruit, mai visto prima. Mentre stavamo percorrendo la trafficata strada di Hell Ville, la nostra attenzione è ricaduta su un frutto venduto su una bancarella, è bastato chiedere ad Alfa, il quale ha subito accostato l’auto ed è sceso a prenderne qualche pezzetto per farcelo assaggiare.

Per non parlare dell’ottimo cibo gustato durante le giornate sulle isole limitrofe, squisito e abbondantissimo. Insalata di patate e cipolla, riso a volontà con salsa di granchio, pesce alla griglia, aragoste, spiedini di zebù e frutta tropicale, il tutto direttamente sulla spiaggia, un sogno.

Per maggiori informazioni potete contattarli sulla sua loro pagina Facebook: https://www.facebook.com/AlfaEGiacomoNosyBe/

Se siete a Nosy Be qualche escursione è d’obbligo. La maggior parte dei turisti organizza le giornate direttamente con i tour operator dei villaggi turistici, è sicuramente più semplice, ma senza nulla togliere alle loro uscite, che saranno sicuramente di altissima qualità, consiglio spassionatamente di affidarsi ai cosiddetti “beach boys“. Come suggerisce il nome inglese, sono i ragazzi della spiaggia che conoscono benissimo la loro terra e propongono escursioni veritiere a prezzi inferiori. A Nosy Be ce ne sono tantissimi, ma a chi affidarsi? Noi ci siamo documentati moltissimo prima di partire, tramite i social network, digitando su facebook “beach boys Nosy Be“, oppure leggendo le numerose recensioni di viaggio su Tripadvisor. Vi invito a non soffermarvi solo dal prezzo invitante, ma cercate di capire la qualità della proposta. La nostra scelta è ricaduta su Alfa & Giacomo, perché erano i più conosciuti e perché tutti ne parlavano benissimo, ma sul posto ho avuto la possibilità di incontrare anche altre persone ugualmente valide. Ovvio che occorre scegliere con cura, non per la sicurezza, ma perché alcuni conoscono i luoghi meglio di altri e includono tappe in più.

Come funziona? Questi ragazzi sono organizzati e non si fanno la guerra tra di loro per procacciarsi la clientela, anzi collaborano nell’organizzazione delle escursioni. Ad esempio, per le gite sulle isole noleggiano insieme una barca sulla spiaggia (da un certo Tin Tin), in modo da dividere il costo e ogni beach boys porterà i propri ospiti. Tranquilli, non c’è mai stata troppa confusione, massimo saremo stati in 20 persone sulla barca. Solitamente si parte dalla spiaggia di Madirokely, ma se alloggiate altrove vi verranno a prendere in macchina e vi porteranno al punto di imbarco.

Confrontandoci con altre persone che avevano organizzato le escursioni tramite agenzia, abbiamo potuto constatare di persona che pur mantenendo gli stessi itinerari, la qualità e il servizio erano di livello inferiore rispetto alle proposte dei beach boys ed anche il prezzo risultava meno vantaggioso.

Scegliendo di fare le escursioni con i beach boys contribuirete anche a far crescere l’economia locale, che a mio avviso non è cosa da poco.

Leggi anche Quali escursioni fare a Nosy Be?

Lascia un commento