SEYCHELLES, CONSIDERAZIONI PERSONALI

Il viaggio alle Seychelles mi ha permesso di vedere e toccare con mano uno dei posti più belli al mondo. Potrei elencare tanti aggettivi positivi per descriverle: meravigliose, splendide, affascinanti, incantevoli ecc. , ma un luogo non si misura solo sul lato estetico, molto dipende anche dalle particolarità che offre, dai tratti culturali che trasmette, dallo stile di vita, dalla flora e fauna locale, dal contatto con la natura e dalle possibilità di scoperta che concede al viaggiatore.

Nonostante la bellezza incondizionata, ho percepito Mahé e La Digue come isole troppo toccate dal turismo di massa, soprattutto da una clientela sofisticata e di alto livello. Ho avuto l’impressione che si stiano trasformando, perdendo piano piano le loro origini, per offrire un prodotto sul mercato che sia adeguato ai gusti del turista moderno: spa, comfort, infinity pull e cibo prelibato. Noi abbiamo avuto la fortuna di poterle girare autonomamente, di entrare in contatto con la natura, assaggiare piatti tipici e integrarci con usi e costumi locali, ma quello che ho visto attorno a me, è un contesto per lo più artificiale. Pochi locals per strada e pochissimi villaggi con abitazioni tipiche. Informandoci prima di partire, “studiando” la zona e vivendo la quotidianità come un’avventura, siamo riusciti a scoprire quel poco di autentico che è rimasto alle Seychelles.

In queste isole è ben evidente il fenomeno del randagismo, troverete cani ovunque, soprattutto nelle spiagge non balneabili. La cosa non ci ha mai disturbati più di quel tanto, al massimo si avvicinavano alla ricerca di un pezzo di pane. Io che ho un po’ paura dei cani, li ho sempre “ignorati” e la strategia ha funzionato. Abbaiano solo tra loro. Sulla spiaggia di Anse Source D’Argente, a La Digue, un cagnolino ci ha seguiti nel tragitto, sdraiandosi di fianco a noi in spiaggia…l’abbiamo soprannominato “la nostra guida turistica”.

Leggi anche Seychelles fai da te, si può!

Leggi anche Seychelles low cost e informazioni di base

Lascia un commento